FAQ Stampa E-mail
Scritto da Amministratore   
Martedì 01 Marzo 2016 12:11

Corso di laurea magistrale a ciclo unico in

Scienze della formazione primaria (LM 85-bis)

Sezione F.A.Q.
Domande poste più frequentemente

 

Il titolo di laurea magistrale in Scienze della formazione primaria è abilitante?

Sì, pertanto si potrà accedere direttamente al concorso per l’insegnamento nelle scuole dell’infanzia e primaria, come da Decreto ministeriale n. 249 del 10 settembre 2010.

Il titolo di laurea magistrale in Scienze della formazione primaria abilita al sostegno?

No. Solo dopo l’abilitazione all'insegnamento (ossia al conseguimento del titolo di laurea nel caso di Scienze della formazione primaria) si potrà partecipare ai corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno. Presso l’Università della Calabria i corsi sono organizzati dall'Ufficio di Servizio di Supporto al Delegato della Didattica e Percorsi Universitari Qualificanti.

Come si calcola il punteggio di partenza che precede la seduta di laurea e, quindi, l'assegnazione del punteggio finale in centodecimi?

Occorre moltiplicare la media ponderata dei voti ottenuti negli esami (visibile direttamente su ESSE3) per 11 e dividere il prodotto per 3. La cifra finale viene poi approssimata per eccesso qualora i decimali dovessero risultare da 51 a 99, per difetto qualora i decimali dovessero risultare da 01 a 50. Per esempio, se la media ponderata equivale a 27,76, il risultato dà 101,78, pertanto il voto di partenza sarà 102/110. A questo punteggio la commissione di laurea aggiungerà gli eventuali punti assegnati per premiare la carriera e quelli di valutazione della prova finale (cfr. sezione Regolamento del CdS).

Qual è la procedura per richiedere un certificato d’iscrizione o di laurea (con o senza esami)?

  1. Compilare, e firmare, la domanda di rilascio certificati clicca qui
  2. Applicare una marca da bollo del valore di 16,00 € sulla richiesta.
  3. Munirsi di un’altra marca da bollo di eguale valore per un numero pari ai certificati richiesti, da applicare sugli stessi per il rilascio da parte degli uffici competenti.
    Presentare la richiesta nei seguenti giorni e orari: lunedì, martedì e venerdì dalle 9:30 alle 11:30, presso il cubo 28/A, piano terra.
  4. Nota bene: gli enti pubblici non possono richiedere certificati, perciò è sufficiente, e necessario, autocertificare il possesso dei titoli. Nella dichiarazione, che ha pieno valore legale, l’utente dovrà comunicare che l’indirizzo di posta elettronica deputato a confermare la veridicità delle dichiarazioni degli utenti è Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Si ricorda di allegare una copia di un documento di riconoscimento. L'utente potrà facilmente accedere alla propria pagina ESSE3 e scaricare la dichiarazione sostitutiva inerente agli esami superati e all'eventuale titolo conseguito ["Segreteria" - "Autocertificazione carriera"]. Riferimento: Normativa autocertificazione

La frequenza è obbligatoria anche per gli studenti lavoratori?

Sì, la frequenza delle attività formative è obbligatoria e non sono previste modalità alternative di erogazione delle stesse. Solo per gli studenti immatricolati dall'anno accademico 2017/2018 in poi, il Manifesto degli studi prevede l'iscrizione non a tempo pieno con un carico didattico dimezzato rispetto ai 60 CFU previsti convenzionalmente per ogni anno di corso. Il carico dimezzato contempla in ogni caso la frequenza obbligatoria. Il Consiglio del Dipartimento di Studi Umanistici del 19 aprile 2018 ha accolto la richiesta dei rappresentanti degli studenti, i quali avevano richiesto che la soglia di assenze consentite per ogni corso venisse aumentata dal 20% al 30% (anche in assenza di certificabili motivi di salute). Per gli aspetti economici è necessario fare riferimento all'art. 20 delle Disposizioni relative a tasse universitarie, contributi ed esoneri a.a. 2018/2019.

Come si accede al corso di laurea magistrale a ciclo unico in Scienze della formazione primaria?

Clicca qui

Se possiedo già la laurea in Scienze dell'educazione, posso iscrivermi direttamente al III anno di corso? Sono tenuto a sostenere la prova di ammissione selettiva?

In conformità all'art. 9 del D.M. n. 378 del 9 maggio 2018, i candidati in possesso del titolo di laurea nella classe in Scienze dell’educazione e della formazione (L-19) dovranno partecipare al bando di ammissione e alla relativa prova selettiva, secondo le modalità previste per tutti gli altri candidati. Nel caso in cui risultino vincitori, i suddetti candidati potranno, soltanto dopo aver perfezionato l’immatricolazione, ottenere sì l’iscrizione al III anno di corso, ma in base ai posti eventualmente resisi disponibili nell'ambito del contingente assegnato dal MIUR per quella coorte. Al momento della richiesta di riconoscimento CFU (solitamente nel mese di ottobre), questi candidati potranno chiedere l'iscrizione al III anno e otterranno risposta nel primo Consiglio di Dipartimento utile. La graduatoria viene determinata, oltre che dal numero di posti disponibili e delle domande inoltrate, da quello dei CFU riconosciuti e, in caso di ex aequo, dalla minore età anagrafica.

Ci sono esami propedeutici?

Sì, a partire dalla coorte 2014, secondo i manifesti pubblicati sul sito.

Devo laurearmi, quali sono i documenti da presentare?

  1. Inoltrare domanda di assegnazione tesi, debitamente firmata dal relatore, assieme a una sintetica presentazione del progetto (cosiddetto abstract), almeno un anno prima dell’esame finale di laurea.

  2. In caso di tesi sperimentale, inoltrare richiesta autorizzazione per attività di ricerca, firmata dal relatore e dal direttore del Dipartimento di Studi umanistici, all'istituto scolastico ospitante.

  3. Compilare la domanda di fine corso e i suoi allegati dalla pagina dalla pagina personale ESSE3 e consegnarla presso la Segreteria del corso di laurea.

  4. Chi ha già prodotto domanda per una sessione non riuscendo però a laurearsi, compilare e presentare nuovamente, pena l’esclusione dagli elenchi dei laureandi, la domanda per la sessione corrente (occorrerà annullare la domanda presentata per la sessione di laurea precedente tramite ESSE3). Tuttavia non occorre riprodurre gli allegati già consegnati, né effettuare di nuovo il versamento per la pergamena di laurea.

Quando e dove posso ritirare la pergamena di laurea?

Per il ritiro delle pergamene di laurea è necessario recarsi allo sportello unico dei Servizi didattici presso il Centro residenziale, durante i giorni e gli orari di apertura al pubblico. Occorre presentarsi muniti di documento di identità valido. Si può delegare un'altra persona al ritiro, che dovrà necessariamente esibire delega scritta, fotocopia del documento di identità del delegante e del delegato. La disponibilità delle pergamene viene comunicata di volta in volta attraverso degli avvisi specifici alla pagina:

https://www.unical.it/portale/ateneo/amministrazione/aree/uocsdfpl/sdfpl/

Dove trovo le informazioni relative alle borse di studio e ai servizi erogati dal Centro residenziale?

 
Valid XHTML & CSS | Template Design ah-68 | Copyright © 2009 by Firma